It's a Matter of People - Meeting your Dreams

It's a Matter of People
Meeting your Dreams

Ogni grande storia inizia da un incontro. Incontri di persone, di teste, di cuori, di anime; nell’unione con l’altro stanno i più grandi cambiamenti della vita. La Selezione Liquori vive d’incontri. È socievole, senza pregiudizi. Non si stanca mai di mettersi in gioco per gli altri, anima e corpo. È altruista e pensa che ogni persona che conosce sia un mondo da scoprire. È felice quando sul suo cammino incontra qualcuno diverso da sé, perché sa che nella diversità si cela la ricchezza. Come l’Amaro e la Tonica, quando gli opposti si incontrano e si uniscono, ecco che scoppia la magia.

Gianfranco

Per me è stato sorprendente scoprire questo posto. Amavo la grappa già da tanto tempo, ma chi si immaginava che avrei potuto lavorare in una Distilleria... e poi proprio in questa Distilleria?

[Gianfranco]

 
Paolo

Io faccio amaretti da trentacinque anni, avevo iniziato a 18 anni per gioco e non ho mai smesso. Ancora oggi la pasticceria è la mia grande passione: prendere le materie prime, mescolarle insieme, farle incontrare e trasformarle in qualcos’altro, qualcosa che ha una forma e un sapore preciso, che puoi prendere in mano, mordere, assaporare...questo è ciò che mi rende felice. Mi piace moltissimo quando, a Cantine Aperte, le persone passano in pasticceria e ho la possibilità di spiegare loro cosa faccio e come lo faccio. In quei momenti le persone incontrano il mio mondo: ed io le accolgo a braccia aperte.

[Paolo]

 
Paolo
Billy

Ho conosciuto Gianfranco e Simonetta quando ancora lavoravo alle Maldive. Loro erano in vacanza nel villaggio turistico dove lavoravo come barista e avevamo fatto amicizia, si parlava e avevo detto loro che mi sarebbe piaciuto venire in Italia; detto fatto, abbiamo fatto richiesta per il permesso di soggiorno e sono venuto qui. Arrivato in Italia ho conosciuto anche il resto della famiglia e in tutto questo tempo non mi sono mai sentito come un estraneo, mi sono sempre sentito come uno di casa. Dopo un po’ sono arrivate anche mia moglie e mia figlia, che aveva 13 mesi all’epoca; in tutti questi anni non ci siamo mai sentiti stranieri.

[Billy]

 
Kristian

Per fare questo mestiere devi avere tanta, tantissima passione. Non devi considerarlo solo un lavoro: devi considerarlo una parte della tua vita. Questo è fondamentale perché quando ti relazioni con delle persone stai contribuendo in qualche modo a creare la loro serata, insieme alla cucina e alla location. Non sai mai chi hai davanti, né perché è qui: potrebbe festeggiare una data importante, o avere bisogno di essere consolato. In ogni caso, chi è qui vuole stare bene. Quello che io faccio è realizzare questo loro desiderio.

[Kristian]

 
Kristian
Simone

La cucina per me è lavoro di squadra: ognuno ha il suo compito ed è tutto puntuale e preciso. Durante il servizio il tempo è poco e ogni secondo è importante, i piatti hanno dei tempi ben precisi per uscire in sala e i clienti non possono aspettare: bisogna conoscersi bene e essere coordinati, per far sì che tutto scorra alla perfezione. La squadra è anche quella che ti aiuta e ti supporta quando qualcosa va male, in questo mestiere l’imprevisto è dietro l’angolo e se si è in una buona squadra, si riesce a fronteggiare l’incidente, a ricominciare come prima e alla fine a salvare la serata.

[Simone]

 
 
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams
  • It's a Matter of People - Meeting your Dreams