It's a matter of People - It’s Blend, It’s Art!

It's a Matter of People
More than a Product

Il Nizza ha vissuto l’infanzia tra le colline, tra le partite a pallone nei prati e gli amici di sempre. Il primo bacio aveva il profumo dell’erba appena tagliata. Da giovane ha vissuto in città, ma il pensiero alla sera tornava sempre ai tramonti in collina, alle lunghe serate pigre dove il tempo sembrava non passare mai, a quella bottiglia di vino bevuta con pochi amici e l’occhio che si attarda a indovinare le mille sfumature del verde. I tramonti della città avevano sempre il profumo agrodolce della malinconia. Ha deciso di tornare a casa, ché casa non l’aveva mai lasciata davvero. Quando, dopo una lunga giornata a lavoro, esce dall’ufficio e vede i rossi e i gialli esplodere nell’autunno, sa di essere felice.

Elena

Così mi sono trovata dopo tre giorni
a sorvolare queste colline in elicottero.

[Elena]

 
Marcello

Io amo profondamente questi luoghi. Qui ci sono nato, ci sono cresciuto, lavoro con il vino, quindi chiaramente il legame è forte, ma per me non è solo questo. Io amo tutti i frutti del territorio, vado matto per i funghi, per esempio. Da quando sono ragazzino, in questo periodo, prendiamo con degli amici e andiamo a funghi. Si parte presto, verso le 4.30/5, e si arriva quando è ancora buio. Il bello è che nemmeno li mangio! Li regalo quasi tutti. E’ una passione faticosa, come la pesca; ma il punto di queste passioni faticose non è tanto il tornaconto materiale, quanto il fatto stesso di cercare e di trovare, talvolta trovare qualcosa che nemmeno avevi cercato.

[Marcello]

 
Marcello
Paolo

Io vivo e lavoro qui da anni. Vivere in un paese ti dà un senso di calma, l’idea che, comunque vadano le cose, il paese sia sempre lì ad attenderti. Quando vivi in un posto così piccolo, è come se fossi sempre a casa: conosci tutto talmente bene che ogni muro, ogni tetto, ogni porta diventano il tuo muro, il tuo tetto, la tua porta. E come una casa, il paese ti accoglie, che tu sia felice, triste o arrabbiato. Quando anche qualcosa va storto, trovi sempre un conforto. Ogni angolo del paese ti diventa familiare; e ti basta, alla fine della giornata, tornarci per respirarne a pieni polmoni l’aria e sentire che la tua vita ha preso la piega giusta.

[Paolo]

 
Gianni

Questo posto è il mio regno! Questo è il mio angolo di tranquillità, lontano dai macchinari…qui sono sereno. mi piacciono le bottiglie, la loro forma, il loro peso, e mi piace, quando mi prendo una pausa, uscire nel piazzale e guardare tutte le colline che mi circondano, questa fantastica terra che ti abbraccia. qui si lavora, ma per me è anche rilassante: in questo posto, immerso così nella tranquillità, trovo la pace.

[Gianni]

 
Gianni
 
  • Nizza.